Accesso automatico

Ti basta configurare un qualsiasi computer Windows o Mac per l'accesso automatico e iniziare a gestirlo quando necessario. Ti aiuterà a risolvere i problemi senza richiedere necessariamente la presenza del tuo cliente all'altro terminale. Puoi raggruppare i computer non presidiati in base alle tue esigenze, rinominarli, cercarli in base al nome e ordinarli. Puoi anche trasferire facilmente i file, riavviare il computer remoto e connetterti nuovamente alla sessione.

Come funziona

  • Scarica il programma di installazione e installalo sul computer remoto. Devi disporre dei privilegi di amministratore per l'installazione.
  • Una volta installato, il computer remoto sarà visualizzato nell'elenco dei computer non presidiati e potrai iniziare a gestirlo.




 

Nota: per ulteriori informazioni sulla distribuzione e sulle fasi che prevede, fai clic qui.

  • Configura i computer remoti e organizzali in gruppi in base alle tue esigenze. Possono basarsi sulla posizione, sul tipo di sistema operativo, ecc.,
  • Puoi spostare un computer da un gruppo a un altro. 
  • Per impostazione predefinita, il nome del computer remoto configurato è impostato sul nome del computer. Puoi sempre rinominare il computer.
  • Puoi eliminare un computer dall'elenco e, in caso di errore, puoi annullare l'eliminazione entro 20 secondi. 
  • Lo stato online di un computer viene sempre visualizzato. I computer online vengono visualizzati per primi nell'elenco.
  • Puoi cercare un computer in base al nome.

Una volta collegato a un computer non presidiato, potrai avviare la procedura di risoluzione dei problemi. Puoi eseguire il trasferimento dei file, inviare il comando CTRL+ALT+CANC, riavviare e riavviare in modalità provvisoria, purché il sistema operativo del computer remoto sia Windows.

A seconda del tuo piano, puoi aggiungere tutti i computer che potrai.

Nota: ulteriori metodi di distribuzione, tra cui l'invio tramite posta elettronica del link al programma di installazione, sono in fase di sviluppo attivo.